La normativa di riferimento è la UNI11473 ed è suddivisa in tre parti:

  • UNI11473-1:2013: Requisiti per l'erogazione del servizio di posa in opera e manutenzione;
  • UNI11473-2:2014: Requisiti dell'organizzazione che eroga il servizio di posa in opera e manutenzione;
  • UNI11473-3:2014: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza dell'installatore e del manutentore.

La frequenza delle attività di manutenzione è semestrale, come definita dal D.M. 10.03.98. Tale frequenza può essere aumentata in relazione al rischio specifico dell'attività

Le attività svolte dal tecnico manutentore sono: la presa in carico, il controllo periodico, la manutenzione ordinaria e straordinaria.

L'attività di sorveglianza è' invece un onere del responsabile dell'attività o di una persona con adeguata formazione. La sorveglianza consiste in un controllo visivo e va registrato sull'apposito registro con la segnalazione di eventuali anomalie che dovranno essere poi tempestivamente comunicate alla ditta incaricata della manutenzione.